L’entusiasmo dei 1200 studenti provenienti da 20 istituti secondari di 1° e 2° grado del territorio è stato senza dubbio tra gli highlights del World Sport Tourism Show, prima Fiera del Turismo Sportivo e Accessibile che ieri (domenica 30 settembre) ha chiuso i battenti a MalpensaFiere. Merito della XXII Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico che venerdì 28 ha animato in contemporanea anche Roma e Reggio Calabria. A Busto Arsizio l’evento indetto dal Comitato Italiano Paralimpico è stato curato dal CIP Lombardia e realizzato grazie al contributo di Regione Lombardia e alla collaborazione dell’Ufficio Scolastico Regionale Lombardia – AT XIV Varese, con il patrocinio di USR.

Gli studenti hanno potuto assistere a dimostrazioni ed esibizioni e si sono cimentati con le discipline sportive per persone con disabilità, sedendosi in carrozzina o coprendosi gli occhi. “Vedere i ragazzi divertirsi avvicinandosi al nostro mondo ci ha dato una grandissima soddisfazione – commenta Pierangelo Santelli, presidente del CIP Lombardia -. Le attività proposte sono state particolarmente apprezzate, così come il maxi-schermo che nel corso della giornata ha mostrato ai presenti il meglio del movimento paralimpico”.

L’obiettivo principale dell’evento, ovvero la diffusione della cultura dell’integrazione, è stato centrato in pieno, anche grazie alla partecipazione di alcuni eccezionali testimonial: dalla stella del basket in carrozzina Giulio Maria Papi alla pluricampionessa di nuoto Arjola Trimi, dall’handbiker Paolo Cecchetto, oro a Rio de Janeiro 2016, al fenomeno mondiale dello sci nautico Daniele Cassioli, passando per Maria Bresciani e Riccardo Maino, iridati rispettivamente nel nuoto e nella ginnastica artistica per persone con sindrome di Down. Alla festa non ha voluto mancare il presidente nazionale del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli, che è intervenuto nel pomeriggio.

L’appuntamento di venerdì ha rappresentato il clou della partecipazione del CIP al WST Show, ma c’è stato molto altro. Nel corso dei quattro giorni di fiera sono state protagoniste 33 Federazioni sportive che hanno presentato 45 discipline differenti. E i momenti da ricordare sono stati numerosi. Sabato, ad esempio, si sono svolti i Campionati regionali di pesistica che hanno incoronato Giorgia Dagnese (Workout), grazie a un’alzata da 50 kg, e Ludovico Forte (ASD Lifeability), capace di sollevare 138 kg. Nel pomeriggio si sono susseguite sfide di baskin, wheelchiar tchoukball, basket in carrozzina e freccette. In serata, uno spettacolo di danza sportiva di grande impatto emotivo e valore atletico. Ieri il maxi-schermo ha proiettato la finale dei Mondiali di powerchair hockey di Lignano Sabbiadoro, nel corso della quale l’Italia s’è laureata campione. Infine, Claudio Arrigoni ha presentato il nuovo libro di Giusy Versace, “WonderGiusy“, assieme all’autrice e all’eurodeputata Lara Comi. Versace, Comi e Santelli hanno anche premiato i vincitori del Wheelchair GP, appassionante Gran Premio tra carrozzine elettriche.

Ad arricchire l’evento, anche un intenso programma di convegni che hanno approfondito alcuni temi relativi allo sport per persone con disabilità. “Un successo di partecipazione – rivela Linda Casalini, referente per le attività culturali presentate dal Comitato Italiano Paralimpico in collaborazione con USR Varese –. La nostra speranza è che questi incontri possano rappresentare l’inizio di nuove interessanti sinergie”.

Clicca qui per la galleria fotografica pubblicata su Facebook.