In alto i calici a Lumezzane, in provincia di Brescia. Come da tradizione, il meeting regionale di nuoto Fisdir denominato “Nuotabilità – Aspettando Natale”, disputato ieri (domenica 2 dicembre) alla piscina comunale, ha fornito l’occasione per brindare alle festività imminenti. Ma non solo: le sfide in acqua, prima del consueto rinfresco, sono state appassionanti e ben coordinate dagli organizzatori del club Albatros.

A brillare nella classifica societaria dell’evento, valido per la Nord Cup (il circuito lombardo per atleti con disabilità intellettivo relazionale), è stata la Polisportiva Bresciana “No Frontiere” che ha bissato il successo ottenuto poco più di un mese fa a Seregno. Alle spalle dei vincitori si sono classificati, nell’ordine, i Delfini Cremona e la PHB Polisportiva Bergamasca.

La squadra più applaudita, però, non poteva che essere quella di casa: l’Albatros (nella foto), impegnata solo nel settore Promozionale con 10 atleti, s’è piazzata in undicesima posizione. Un ottimo risultato, anche alla luce del fatto che il team è di recente formazione. “Siamo felicissimi per le prestazioni dei nostri ragazzi – commenta il responsabile del Meeting, Luigi Rastelli –. Erano molto emozionati al pensiero di esibirsi davanti a parenti e amici, ma in vasca hanno trasformato questa tensione in energia positiva. Non li avevo mai visti così veloci”.

Il successo sportivo fa il paio con quello organizzativo. Ogni anno i partecipanti aumentano, a testimonianza del gradimento per la sfida di Lumezzane. Nel 2019 potrebbe rendersi necessario un anticipo di mezz’ora sul programma, per evitare di finire troppo tardi. Di certo c’è che Rastelli e soci si faranno trovare nuovamente pronti in regia.